365 Of Mine: il progetto fotografico di Marco Venturin

Una fotografia al giorno per 365 giorni, vi sembra facile? No, soprattutto quando il tempo è poco e le fotografie che ne escono sono buone fotografie. La vita di tutti i giorni raccontata attraverso l’obiettivo. Espressioni, volti, interni, esterni, momenti rubati e suggestioni. A colori o in bianco e nero. Ogni giorno, giorno dopo giorno. Può essere la vita quotidiana di un uomo, professionista in un negozio di ottica, marito e padre di famiglia, registrata giorno per giorno, filtrata e raccontata attraverso le immagini? 365 OF MINE è il progetto fotografico di Marco Venturin.

Marco Venturin

“Io fotografo per me – racconta Marco – L’intenzione primaria che mi spinge a fotografare è l’esplorazione che con la pratica fotografica mi aiuta a conoscere meglio anche il brutto ceffo che ogni mattina vedo allo specchio”.

Classe 1972, Marco Venturin nasce in mezzo agli  splendidi paesaggi delle Dolomiti che saranno sovente, soprattutto agli inizi,  i suoi soggetti preferiti. L’incontro di Marco con la fotografia e la passione avviene fin dai tempi della scuola di ottico optometrista dove ha i primi approcci direttamente in camera oscura.

Come nasce l’idea del progetto 365 OF MINE?

Avevo già iniziato con il proporre 50 fotografie esperienza che mi è servita molto e mi ha stimolato. Poi mi sono stancato di fare le classiche foto della domenica. È nata così l’idea di 365 OF MINE, un angolo tutto mio.

365 OF MINE: il progetto fotografico di Marco Venturin

Che cosa significa scattare una foto ogni santo giorno?

La quotidianità mi aiuta a portare avanti il mio percorso fotografico e contemporaneamente mi aiuta a crescere. La  mia fotocamera preferita, una Fuji X100 con focale fissa mi ha aiutato molto a sviluppare il progetto perché, viste le dimensioni compatte, è sempre con me, pronta in qualsiasi situazione.

Tra i tuoi scatti molti sono a colori e altri in bianco e nero. Prediligi il colore o il bianco e nero?

Il bianco e nero perché mi libera dal problema della gestione del colore che per me è una questione complicata (Marco ride ndr).

Come scegli il tuo scatto quotidiano?

All’inizio c’è molto entusiasmo, ci sono un sacco di idee. Poi con lo scorrere del tempo ci si scontra con la forzatura di dover fotografare sempre ogni giorno qualcosa. Con l’allungarsi delle ore di luce riesco a ritagliarmi qualcosa di più in termini di tempo. Ho la fortuna di avere due bambine che mi offrono sempre spunti interessanti e ho imparato ad osservare i paesaggi soprattutto i loro cambiamenti durante le stagioni.

365 OF MINE: il progetto fotografico di Marco Venturin

365 OF MINE: il progetto fotografico di Marco Venturin

Al trecentosessantacinquesimo scatto cosa farai?

Sicuramente mi riguarderò tutte le foto e magari le stamperò in un libro. Mi accorgo che giorno dopo giorno sto registrando un anno. Vedo che le immagini cambiano a seconda delle stagioni e a seconda delle emozioni.

365 OF MINE: il progetto fotografico di Marco Venturin

Come fotografo qual è il tuo peggior nemico e il tuo miglior amico?

Il mio peggior nemico è il tempo, mentre il mio migliore alleato è sempre l’ultimo libro di fotografia che ho letto.

365 OF MINE: il progetto fotografico di Marco Venturin

365 OF MINE: il progetto fotografico di Marco Venturin

Articolo a cura di Gian Luca Marino: Facebook | Twitter | Instagram

2 Comments
  1. Reply
    Marco Venturin 12 maggio 2016 at 12:56

    Vi ringrazio molto per il benfatto e piacevole articolo!

    Leave a reply