Bokeh: come ottenere un perfetto sfocato

Bokeh è una parola giapponese che significa “sfocato”, “fuori fuoco“. In fotografia viene utilizzata per indicare la qualità di sfocatura di un obiettivo.

Bokeh: cos’è

Ti faccio una domanda: secondo te in una fotografia è utile avere delle parti sfocate? Mi spiego meglio: ovviamente non mi sto riferendo a uno sfocato ottenuto “per sbaglio”: ovvero, per esempio, a un ritratto in cui per errore gli occhi non risultano a fuoco.

Ti sto parlando di uno sfocato voluto, studiato, che serva a dare qualcosa in più alla fotografia. Pensa ad un ritratto di una persona in primo piano su uno sfondo sfocato (si definisce anche col termine inglese “blurred background”). Che effetto ti fa? Sicuramente il soggetto principale risalta di più perché lo sfondo non disturba.

bokeh, effetto sfocato, fotografia sfondo sfocato

©MihaiParaschiv

Bokeh: a cosa serve?

Vediamo quindi assieme a cosa serve lo sfocato in fotografia.

  • isolare un soggetto in primo piano dallo sfondo 
  • nascondere uno sfondo poco bello e interessante
  • guidare l’occhio di chi guarda l’immagine verso il punto di interesse.
  • aggiungere un tocco in più di magia

Analizziamo insieme alcuni esempi di fotografie alle quali viene applicato l’effetto bokeh.In fondo credo che sia il modo più semplice per vederne le diverse applicazioni, non credi?

Iniziamo da qui:

La tecnica del bokeh, utilizzata per ottenere foto con sfondo sfocato, è utile per dare più importanza al soggetto in primo piano rispetto all’insieme. E’ molto utile nella macro fotografia, oltre che nella fotografia di ritratto.

 

1. Bokeh per isolare un soggetto

Guarda questa foto:

bokeh, blurred background, fotografia sfondo sfocato

Senza lo sfondo sfocato che isola il soggetto in primo piano, la libellula si sarebbe completamente persa nel verde dello sfondo.

 

2. Bokeh per nascondere un sfondo poco interessante

rifratto con sfondo sfocato, bokeh

Il ritratto di questo bimbo, assume un po’ più di importanza contro uno sfondo poco significativo, e che quindi è stato giustamente nascosto con la tecnica del bokeh.

 

3. Bokeh per guidare l’occhio di chi guarda

bokeh, sfocato, effetto bokeh

La foto qui sopra è invece un esempio di uno sfocato “funzionale” a guidare l’occhio di chi guarda verso un particolare di interesse, ovvero la frutta, piuttosto che la mano.

Infatti, come puoi notare, anche la mano è fuori fuoco. Il fotografo vuole che ti concentri su ciò che è appoggiato sulla mano, non sulla mano stessa.

 

4. Bokeh magico

Finora abbiamo parlato del bokeh per sottrarre qualcosa all’insieme dell’immagine, ad esempio uno sfondo poco interessante, o per isolare un soggetto, o per sottolineare un particolare.

Ma la tecnica del bokeh ha anche dei risvolti più creativi.

Vediamo alcune applicazioni interessati:

  • foto tutte sfocate
  • utilizzo delle luci per creare magia
  • utilizzo del bokeh come parte integrante di una immagine.

Che ne dici? procediamo per esempi?

Chi ha mai detto che per essere bella una fotografia debba essere per forza a fuoco? A volte il bokeh può servire per rendere accattivante un soggetto che diversamente non lo sarebbe.

Guardiamo insieme la foto di questa ringhiera. Sicuramente il soggetto non è dei più interessanti; prova a immaginare come sarebbe tutta a fuoco.

Sicuramente non meriterebbe un secondo sguardo. Invece, con la tecnica del bokeh, diventa un po’ più interessante, grazie all’atmosfera rarefatta data dallo sfocato.

E dal bianco e nero, aggiungerei; perché effettivamente in certe immagini fa la differenza. Dai un’occhiata al nostro articolo sul bianco e nero.

bokeh, sfocato, sfocato bokeh

Invece le due foto qui sotto utilizzano la luce per creare un po’ di magia.

Guarda le luci della città di notte… belle vero?

bokeh, effetto bokeh, sfocato

E questa divertente foto che riproduce il Lego su sfondo sfocato di stelle?

 ©Tookapic

Come ottenere lo sfocato in fotografia

Finora abbiamo visto tanti esempi di come viene utilizzato lo sfocato in fotografia. A questo punto immagino che ti sia venuta la voglia di sapere come scattare foto simili.

E’ più facile di quanti credi! Seguimi e vedrai!

Per ottenere lo sfocato in fotografia devi seguire queste poche regole:

  1. metti a fuoco il soggetto
  2. utilizza la massima apertura di diaframma del tuo obiettivo
  3. utilizza una lunghezza focale elevata
  4. modula l’effetto che vuoi ottenere giocando con le distanze

 

1. Metti a fuoco il soggetto

Se hai un soggetto in primo piano, devi metterlo perfettamente a fuoco.

Ciò che decidi di mettere a fuoco o no, è molto importante nella foto che vuoi scattare. Ma anche le parti sfocate diventano parte integrante nella composizione dell’immagine.

Inoltre:

  • Il soggetto deve essere posizionato a una distanza ridotta dalla fotocamera.
  • la distanza tra soggetto e sfondo deve essere più ampia.

Ricordati però che puoi creare il bokeh anche senza soggetto apparente: ovvero, puoi usare solo le luci come soggetto del tuo scatto. Parlo di luci puntiformi da mettere fuori fuoco per avere uno sfocato morbido.

 

2. Diaframma

Imposta un diaframma aperto al massimo. Per ottenere un buono sfocato, il diaframma deve essere inferiore a f/4. In questo modo lo sfocato che otterrai sarà più morbido.

Una ampia apertura di diaframma produce una corta profondità di campo, e quindi una maggiore sfocatura.

Quando imposti il diaframma alla massima apertura, il bokeh sui punti delle luci è più rotondo. Invece ha forma poligonale quando il diaframma è solo leggermente chiuso.

 

3. Lunghezza focale obiettivo

Per ottenere un buono sfocato in fotografia è importante scegliere le lenti giuste.

Più è corta la lunghezza focale, maggiore è la profondità di campo, il che significa che puoi dare più nitidezza allo sfondo. Ma non è quello che vogliamo, ricordi?

Difficilmente otterrai una buona sfocatura con obiettivi con lunghezza focale inferiore a 70mm.

Un buon effetto bokeh si ottiene con obiettivi con ampia lunghezza focale, dai 200mm in su. Questo perché a un massimo zoom corrisponde il migliore sfocato.

Perciò i migliori obiettivi per ottenere lo sfondo sfocato sono i medio-teleobiettivi e i teleobiettivi. 

Ad esempio un teleobiettivo 70-200 molto luminoso come il Tamron 70-200 f/2.8.

Se hai voglia di approfondire puoi leggere il nostro articolo sugli obiettivi per il bokeh.

 

Conclusioni

Abbiamo visto, soprattutto attraverso esempi di fotografie, alcune applicazione del bokeh.

Abbiamo capito che anche gli sfondi e le parti delle immagini non a fuoco contribuiscono all’estetica dell’immagine. Da qui l’importanza di applicare al meglio la tecnica del bokeh.

Abbiamo inoltre cercato di capire insieme cosa fare per ottenere un buon sfocatcon la tecnica del bokeh.

Ora devi solo esercitarti e provare per veder sul campo gli effetti che si possono ottenere modificando di volta in volta questi fattori:

  • diaframma
  • lunghezza focale
  • distanza fotocamera-soggetto-luci di sfondo

In questo modo imparerai a controllare meglio lo sfocato, e a dare quel tocco in più alle tue fotografie.

Buon divertimento!