I migliori 5 filtri ND variabili a confronto

Lo strumento per ottenere lunghissime esposizioni senza le difficoltà di un tradizionale sistema di filtri. Per la fotografia di paesaggio, i filtri a densita neutra (ND, Neutral Density) sono molto importanti perche consentono di allungare di diversi stop il tempo di posa così da “ammorbidire” flussi e specchi d’acqua o sfumare le nubi. In contesti urbani, possono essere usati per creare effetti di movimento su auto e pedoni, o persino per far “sparire” dall’immagine passanti indesiderati, mentre nel ritratto possono aiutare il fotografo a utilizzare diaframmi molto aperti (e quindi a sfocare lo sfondo) anche in ambienti fortemente luminosi. I filtri ND solitamente sono venduti in kit di varie gradazioni o intensità, da combinare secondo necessità.

I migliori 5 filtri ND variabili a confronto

Un’altemativa più pratica è rappresentata dai filtri ND variabili, costituiti essenzialmente da due filtri polarizzatori in grado di ruotare reciprocamente. Se i due polarizzatori sono allineati, la perdita di luce è minima (tipicamente 1 stop), mentre se sono ruotati di 90°, il filtro ND è in grado di bloccare completamente il passaggio della luce. Purtroppo, a dispetto del nome, i filtri ND non sono davvero neutri. Tendono invece a introdurre leggere dominanti cromatiche. Inoltre, ai livelli di gradazione più elevata, quando cioè i due polarizzatori sono reciprocamente ruotati di 90°, quasi tutti producono una figura di interferenza a forma di X. Ecco come si comportano i cinque modelli più diffusi.

HAMA GREY FILTER VARIO ND2-400 77mm

HAMA GREY FILTER VARIO ND2-400 77mm

I filtri Hama della serie Slim sono qualitativamente ben fatti considerato il prezzo non eccessivo, e assicurano una rotazione fluida dei due elementi pur garantendo la resistenza necessaria a mantenerli in posizione in fase di scatto. Una leggera zigrinatura sull’elemento esterno facilita la presa, e gli angoli di rotazione minimo e massimo sono ben evidenti. Alla minima intensita, il filtro riduce il passaggio di luce di 1 stop, generando una leggera dominante fredda. I test hanno mostrato la comparsa di una X molto visibile alla massima gradazione, ma è bastato fermarsi poco prima per ridurre la luce di 8 stop senza grosse controindicazioni (rimane comunque necessario rimuovere la dominante cromatica). A 5 stop questo filtro produce i suoi migliori risultati.

PRO: Economico rispetto ad altri concorrenti; ben costruito.

CONTRO: Servirebbe una custodia migliore per tenere il filtro al sicuro.

CONCLUSIONI: Un buon prodotto per l’utilizzo occasionale.

Modello Verifica ultimo prezzo Nuovo e Usato su
Hama grey filter vario ND2-400 77mm Amazon | eBay

separatore

HOYA VARIABLE DENSITY 3-400 77mm

HOYA VARIABLE DENSITY 3-400 77mm

Questo filtro ND variabile presenta una doppia zigrinatura sull’elemento frontale, anteriore e laterale, che facilita il suo utilizzo anche con un solo dito. La resistenza alia rotazione è minore rispetto ad altri concorrenti; più che sufficiente per mantenere il filtro in posizione, ma non per dare alla rotazione quella fluidità che ci si aspetta da un prodotto d’alta qualità. Viene fornito in una custodia adeguata, abbastanza robusta da poter essere infilata in uno zaino senza troppi complimenti. Alla minima intensità, il filtro estende il tempo di posa di 1,5 stop. L’intensità massima, pari a 9 stop, genera una vistosa X blu scuro, però è possibile utilizzare 7 stop di estensione senza problemi, e la qualità d’immagine è eccellente (qualche ritocco in post-produzione sarà comunque necessario).

PRO: Produce immagini di buona qualità fino a 7 stop.

CONTRO: Le foto richiedono un pizzico di post-produzione per la rimozione delle dominanti cromatiche.

CONCLUSIONI: Eccellente qualità d’immagine ottenibile dopo la post-produzione.

Modello Verifica ultimo prezzo Nuovo e Usato su
Hoya variable density 3-400 77mm Amazon | eBay

separatore

B+W ND-VARIO MRC NANO 77mm

B+W ND-VARIO MRG NANO 77mm

Se confrontato con i concorrenti, il prodotto B+W spicca nettamente, non solo per il prezzo elevato. I due limiti minimo e massimo indicati sulla corona esterna sono in effetti limiti fisici, di fine-corsa, che non possono essere superati. Questo assicura di ottenere sempre una buona qualità fotografica. La minima gradazione del filtro e pari a 1 stop, quella massima e di 5 stop. Si tratta di valori modesti, certamente conservativi rispetto ai concorrenti, il che fa del B+W un prodotto poco indicato per lunghissime esposizioni o per ambienti particolarmente luminosi. La qualità d’immagine, d’altra parte, è eccellente. Le dominanti cromatiche sono ridottissime, quasi inesistenti, e il contrasto si mantiene su ottimi livelli in tutti i punti del fotogramma.

PRO: Molto ben costruito, introduce pochissime dominanti cromatiche.

CONTRO: Offre solo 5 stop di regolazione.

CONCLUSIONI: Buona qualità, che però si paga a caro prezzo.

Modello Verifica ultimo prezzo Nuovo e Usato su
B+W ND Vario Digital MRC nano 77mm Amazon | eBay

separatore

COKIN PURE HARMONIE ND X 77mm

COKIN PURE HARMONIE ND X 77mm

Fornito in una custodia di plastica di buona qualità, il Cokin ND X è molto sottile e leggero, e appare ottimamente realizzato. L’elemento frontale ruota in modo fluido, ma offre comunque la resistenza necessaria a rimanere in posizione una volta regolato. Alla minima intensità, il filtro riduce la luce di 1 stop generando una leggera dominante calda. La massima gradazione, pari a 8 stop, produce una X visibile, ma fermandosi a 6 stop si ottengono immagini perfettamente utilizzabili. Questo consentirebbe, ad esempio, di portare il tempo di posa da 1/60s a 1s. Dominanti rosse e blu “sporcano” l’immagine finale, ma il contrasto complessivo è buono e le dominanti possono essere facilmente corrette. 4 stop sono l’impostazione ideale per questo filtro.

PRO: Filtro di buona qualita fornito in custodia adeguata.

CONTRO: Dominati cromatiche superiori alla media dei concorrenti.

CONCLUSIONI: Buona qualità d’immagine unita a una gamma d’intensità ragionevole.

Modello Verifica ultimo prezzo Nuovo e Usato su
Cokin Pure Harmonie ND X 77mm Amazon | eBay

separatore

KENKO PL FADER ND3-ND400

KENKO PL FADER ND3-ND400

Il filtro Kenko è di spessore piuttosto elevato e rispetto ad altri modelli presenta una piccola manopola avvitabile all’elemento esterno per facilitarne la rotazione. Un buona idea, ma la rotazione in sé non è fluida quanto quella di alcuni concorrenti. La qualità costruttiva è comunque buona. Alla minima gradazione, il filtro Kenko riduce la luce di 1 stop. Alla sua massima gradazione produce una visibile X blu, ma è possibile arrivare a circa 8 stop d’estensione ottenendo immagini perfettamente utilizzabili, conresa cromatica, tono e contrasto ben preservati. L’elevato spessore rende però questo filtro più propenso a generare riflessi e abbagliamenti. I risultati migliori si ottengono a 4 stop.

PRO: Pratica “manopola” laterale ed eccellente resa cromatica.

CONTRO: L’elevato spessore aumenta il rischio d’ottenere riflessi indesiderati.

CONCLUSIONI: Un buon compromesso tra intensità, resa cromatica e prezzo.

Modello Verifica ultimo prezzo Nuovo e Usato su
Kenko PL Fader ND3-ND400 Amazon | eBay

separatore

Cinque criteri per scegliere un buon filtro ND che estenda il tempo di posa senza degradare la qualità d’immagine

Cinque criteri per scegliere un buon filtro ND

1. X FACTOR

Pressoché ogni filtro ND variabile genera all’interno dell’immagine una figura a forma di X se i due polarizzatori sono orientatia un angolo prossimo ai 90° – si tratta di un fenomeno fisico ineliminabile. Un buon filtro ND dovrebbe comunque avere indicatori di posizione per segnalare il range d’utilizzo ottimale.

2. DOMINANTI CROMATICHE

I filtri ND variabili possono introdurre delle dominanti cromatiche all’interno dell’immagine. Queste sono solitamente blu, ma si possono osservare anche dominanti calde, a volte.

3. VIGNETTATURA

Un altro effetto collaterale tipico e ineliminabile dell’uso dei polarizzatori è la caduta di luce ai bordi, che aumenta al crescere della gradazione del filtro ND. Ti suggeriamo di scegliere un filtro che minimizzi il più possibile questo effetto indesiderato.

4. IL GIUSTO COMPROMESSO

I filtri ND variabili possono arrivare a 10 stop, ma all’aumentare della loro intensità aumentano anche le interferenze ottiche e la vignettatura. Tienine conto prima di acquistarne uno.

5. DIAMETRO E PROFONDITÀ

Le dimensioni dei filtri ND variabili cambiano molto da modello a modello. Un filtro di elevato spessore sarà più facile da regolare, anche indossando dei guanti, ma sara anche più propenso a generare riflessi.

Lascia un tuo commento

Leave a reply