Effetto bokeh: 8 obiettivi a basso costo per ottenerlo.

L’effetto bokeh è una tecnica fotografica che rende sfocato tutto ciò che è nel secondo piano dell’inquadratura.

Da un punto di vista artistico / creativo infatti, non sempre è utile o desiderabile avere il massimo della nitidezza in ogni punto dell’immagine.

Per il ritratto in particolare, ma anche per lo  Still-Life e altri tipi di fotografie, è preferibile infatti sfocare gli sfondi caotici, in modo che questi non costituiscano un elemento di disturbo e distrazione per lo spettatore.

Il bokeh insomma, semplifica l’immagine; e quando fotografi, in genere, meno è meglio. 

E così, sfocando il secondo piano, puoi concentrare l’occhio in un punto,  rendendo tutto il resto indecifrabile o quasi.

Effetto bokeh: da cosa dipende?

Un buon effetto bokeh si ottiene maneggiando tre variabili principali:

  • Lunghezza focale: più un obiettivo è tele, più è in grado di produrre l’effetto
  • Apertura diaframma: maggiore l’apertura, maggiore il Bokeh
  • Distanza dal soggetto: più sei vicino, meglio è.

Nel nostro lungo tutorial sull’effetto bokeh puoi approfondire ciascuna di queste variabili scoprendo la metodologia migliore per ottenere immagini con fondo sfocato.

In questo articolo invece, voglio consigliarti degli obiettivi a (relativamente) basso costo che secondo me sono particolarmente indicati per ottenerlo.

Un paradosso sull’effetto Bokeh

Leggendo le recensioni degli obiettivi che ti presento, noterai due cose:

  1. Si tratta di ottiche fisse: infatti le ottiche fisse sono più luminose degli zoom, e questo permette una maggior apertura del diaframma, e quindi, come abbiamo visto sopra, una enfatizzazione dell’effetto bokeh
  2. Si tratta per lo più di ottiche standard, cioè con lunghezza focale 50 mm o poco più. 

Se il primo punto è logico rispetto a quanto visto sopra, il secondo sembra un po’ paradossale.

Come mai quindi, se il teleobiettivo enfatizza l’effetto Bokeh, ho scelto ottiche con lunghezza focale standard?

Il fatto  è che il teleobiettivo tende a schiacciare la prospettiva. E questo significa, per esempio nei ritratti, appiattire e allargare il volto del soggetto.

Quindi, è senz’altro preferibile rinunciare al tele e utilizzare una 50 mm luminosa, a massima apertura del diaframma, e andando il più vicino possibile al soggetto.

Questo per dire che, come sempre in fotografia, le cose non sono mai semplici come sembrano!

Inoltre, la mia scelta di obiettivi dipende anche dal fatto che ho voluto presentarti quelli  con un prezzo abbordabile.

Esistono infatti zoom molto luminosi, in grado di arrivare per esempio ad aperture come f2,8 a qualsiasi lunghezza focale impostata. E con lenti in grado di ridurre, in parte, l’effetto “distorsivo” alle lunghezze focali maggiori,

Ma sono obiettivi molto costosi.

Il Nikon 24-70 f/2,8 ad esempio, non si trova a meno di 1500 euro, e il 70-200mm f/2,8 G VR2 è ancora più costoso.

Gli 8 obiettivi scelti

Ecco quindi gli 8 obiettivi, uno dopo l’altro. Tutti a lunghezza focale fissa, tutti belli luminosi, tutti di primarie marche. Non solo ti aiuteranno, qualcuno più, qualcuno meno, ad ottenere un ottimo effetto Bokeh.

Ma ti serviranno, grazie alla loro qualità e versatilità, per moltissime tipologie di fotografie diverse. Ho anche indicato, nella tabella qui sotto, il prezzo di riferimento.

Tuttavia considera sempre che il prezzo può variare, nel tempo, anche di molto. Quindi controlla sempre il prezzo aggiornato tramite il link ad Amazon sotto ad ogni obiettivo.

  1. Obiettivo NIKON AF-DX 35mm f/1.8 G Prezzo circa 200 euro
  2. Obiettivo NIKON AF – S 50mm f/1.8 G Prezzo circa 220 euro
  3. Obiettivo NIKON AF- S 50mm f/1.4 Prezzo circa 500 euro
  4. Obiettivo SAMYANG 85mm f/1.4 IF UMC Prezzo circa 380 euro
  5. Obiettivo SIGMA 50mm f/1.4 EX DG HSM Prezzo circa 400 euro
  6. Obiettivo NIKON AF-S 85mm f/1.8 G Prezzo circa 500 euro
  7. Obiettivo SIGMA 30mm f/1.4 DC HSM A Prezzo circa 450 euro
  8. Obiettivo SAMYANG 35mm f/1.4 AS UMC AE Prezzo circa 450 euro

 

Obiettivo NIKON AF-DX 35mm f/1.8 G

NIKON AF-DX 35mm f/1.8 G

 

Uno standard economico per i corpi macchina DX, con alcune caratteristiche di categoria superiore. Un obiettivo progettato specificamente per i corpi macchina con sensore formato DX, sui quali restituisce una focale equivalente di 52,5mm.

Di conseguenza, assicura un angolo di campo naturale, molto simile a quello dello “standard” 50mm su un corpo macchina FX.

Gli elementi più pregiati di questo obiettivo sono dati dal motore autofocus ultrasonico ad anello, che muove il gruppo di lenti posteriori assicurando una messa a fuoco impeccabile e la possibilità di correzione manuale in qualunque momento. Manca, però una scala delle distanze di messa a fuoco.

Presente sulla flangia posteriore, una guarnizione anti polvere.

Obiettivo NIKON AF – S 50mm f/1.8 G

NIKON AF - S 50mm f/1.8 G

Allo stesso prezzo del 35mm, questo standard per corpi FX assicura qualità e robustezza con poca spesa. Proposto allo stesso prezzo del 35mm per corpi DX, questo obiettivo standard per corpi FX mostra la stessa qualità costruttiva.

È leggero ma robusto, ed è completo di guarnizione posteriore anti polvere. Altre similitudini tra i due sono date dal diaframma a 7 lamelle arrotondate, dal motore autofocus ultrasonico ad anello.

Però, laddove la messa a fuoco del 35mm è posteriore, cioè solo gli elementi posteriori si muovono durante l’operazione, l’elemento frontale del 50mm si estende quando si imposta la messa a fuoco all’infinito.

 Nel 50mm è inoltre inclusa una scala delle distanze di messa a fuoco.

Obiettivo NIKON AF- S 50mm f/1.4

NIKON AF- S 50mm f/1.4

 

Aggiunge morbidezza, utile nella fotografia di ritratto, grazie alla massima apertura f/1.4. Che poi è il vantaggio principale di di questo obiettivo rispetto al Nikon 50mm f/1.8, cioè la maggior apertura di due terzi di stop.

Nonostante la maggior luminosità, c’è pochissima differenza tra i due in termini di dimensioni, e il diametro dei filtri è lo stesso per entrambi: 58mm. In effetti, si tratta di un obiettivo molto compatto considerata l’ apertura massima f/1.4, anche se il peso è del 50% superiore alla versione f/1.8.

La robustezza percepita è la stessa per entrambi, ma la qualità costruttiva di questo modello appare complessivamente superiore. Un pregio di questo modello è il diaframma più arrotondato, grazie alle due lamelle in più. Un’ ottima cosa per l’effetto bokeh.

Cero tutto ciò viene ad un prezzo, e così questo obiettivo costa 300 euro in più del precedente!

Obiettivo SAMYANG 85mm f/1.4 IF UMC

SAMYANG 85mm f/1.4 IF UMC

 

Questo Samyang, ben costruito, ha un prezzo allettante per un 85mm f/1.4, ma manca di motore autofocus. Nonostante abbia le stesse dimensioni del Nikon 85mm questo Samyang è del 50% più pesante e offre un’ apertura massima superiore di due terzi di stop.

Il suo design è a messa a fuoco posteriore, cosí l’elemento frontale rimane fisso durante l’ operazione. Dato che non è presente il motore autofocus, si apprezza la ghiera di messa a fuoco manuale fluida e precisa.

Presente comunque la connessione elettronica con il corpo macchina che consente di avere una conferma visiva di avvenuta messa a fuoco nel mirino.

Fra gli obiettivi presentati, è quello con lunghezza focale maggiore. E questo, unito alla massima apertura diaframma pari a f/1,4, lo rende fra quelli presentati qua il migliore per la resa dell’effetto bokeh.

Contemporaneamente, a 80 mm di lunghezza focale, le distorsioni sul ritratto sono ancora decisamente accettabili.

Obiettivo SIGMA 50mm f/1.4 EX DG HSM

SIGMA 50mm f/1.4 EX DG HSM

 

Questo obiettivo è una sorta di peso massimo nella sua categoria, e le sue caratteristiche non sono da meno. Per molti aspetti, il Sigma 50mm f/1.4 compete testa a testa con l’ equivalente obiettivo della Nikon.

Entrambi offrono un diaframma a 9 lamelle arrotondate, un motore AF ultrasonico ad anello e un’ ampia apertura massima collocata a f_/1.4. A un esame più attento, si notano però diverse differenze tra le due ottiche. Il Sigma utilizza un sistema di maf posteriore, per cui l’elemento frontale rimane fisso.

E’ più grande e pesante del Nikon (505gr contro 280gr ), e il diametro dei filtri è di ben 77mm contro i 59mm del rivale. L’ impressione, una volta montato sul corpo macchina, è quella di avere tra le mani non un 50mm ma un 85mm.

Passando alla messa a fuoco, va detto che il meccanismo è leggemente più veloce rispetto ai Nikon 35mm e 50mm, assicurando anche ottime prestazioni quanto a fluidità del movimento.

Obiettivo NIKON AF-S 85mm f/1.8 G

NIKON AF-S 85mm f/1.8 G

 

Un veloce ma abbordabile 85mm, che oltretutto risulta anche piacevolmente leggero. Considerando che il Nikon 85mm f/1.4 costa circa il triplo, questa versione f/1.8 sembra un affare.

Detto questo, l’ 85mm f/1.8 ha molte più caratteristiche in comune con il 50mm f/1.8 che con il 50mm f/1.4.

Per fare solo un esempio, il diaframma è a 7 lamelle anzichè 9.

L’apertura massima, inferiore di due terzi di stop rispetto al Samyang 85mm f/1.4, non rappresenta assolutamente un limite, per la resa dell’effetto bokeh. Infatti è compensata dalla maggiore lunghezza focale.

Di grande manegevolezza, l’ obiettivo garantisce ottimo contrasto, grande nitidezza e uno splendido bokeh.

Obiettivo SIGMA 30mm f/1.4 DC HSM A

SIGMA 30mm f/1.4 DC HSM A

 

Il piccolo e veloce Sigma si propone di ridefinire lo standard tra le ottiche a focale fissa per il formato DX.

Parte della nuova linea A (Art) di Sigma, questo obiettivo standard per il formato DX , completamente ridisegnato, offre una focale equivalente a 45mm su corpi macchina come la D3200, D5300 e D7000.

Di conseguenza, è in diretta competizione con Nikon 35mm DX. E’ più ingombrante del Nikon , e pesa due volte  di più.

In compenso la qualità costruttiva  appare alquanto superiore e, tra le caratteristiche più interessanti troviamo un diaframma a 9 lamelle, la scala delle distanze per la messa a fuoco e una generosa apertura massima f/1.4.

In tutti questi aspetti, supera il modello Nikon. Entrambe le ottiche utilizzano poi un motore AF ultrasonico ad anello che aziona un sistema di messa a fuoco posteriore.

La maggior apertura del Sigma è un vantaggio ma, in pratica, la capacità di sfocare lo sfondo è un po’ limitata dalla lunghezza focale leggermente inferiore.

Obiettivo SAMYANG 35mm f/1.4 AS UMC AE

SAMYANG 35mm f/1.4 AS UMC AE

 

Per questo luminoso grandangolo, fisicamente il più grande obiettivo della lista, la messa a fuoco ‘ un affare. I grandangoli in formato FX sono, tipicamente, molto costosi.

Il modello equivalente di Nikon, ad esempio, costa circa il triplo. Questo Samyang, invece, è più abbordabile, eppure offre un’ elevata qualità costruttiva e finiture di eccellente livello.

In assoluto, si tratta comunque di uno degli obiettivi più costosi della lista ( il che, per Samyang non capita spesso), e anche peso (660gr ) e dimensioni sono ai massimi livelli. Tra i punti in suo favore, un diaframma a 8 lamelle e una distanza minima di messa a fuoco di soli 30cm, che eguaglia quella del Nikon 35mm e del Sigma 30mm, entrambi formato DX.

Conclusioni

Come ti avevo anticipato, tutti quelli che ti ho presentato sono sicuramente obiettivi in grado di darti un ottimo effetto bokeh. A parte il prezzo però, ognuno ha delle caratteristiche peculiari che lo rendono più o meno adatto ad altre varie situazioni.

La scelta quindi, alla fine, sta a te, e dipende dal tipo di fotografie che ti interessa soprattutto fare e, come sempre, dal budget a tua disposizione! Un saluto.

Last update was on: 19 novembre 2017 1:17