Giovanni Piccinini, un viaggio nella natura attraverso la fotografia

Mi chiamo Giovanni Piccinini, sono nato ad Ascoli Piceno e sono un grande appassionato di fotografia di paesaggi e di reportage. Sin da giovanissimo ho avuto la possibilità di coniugare due passioni per me insostituibili, la natura e la fotografia: un binomio perfetto e inscindibile, capace di far vivere e immortalare per sempre ogni singolo attimo di luce.

Sono sempre alla ricerca di nuove sfide che spesso si tramutano in grandi emozioni fotografiche ed è uno stimolo che cresce costantemente, esperienza dopo esperienza. La mia grande passione per i viaggi mi ha permesso di conoscere nuove culture, angoli della terra poco conosciuti, magiche atmosfere e splendidi paesaggi da immortalare.

Giovanni Piccinini - un viaggio nella natura attraverso la fotografia

Credo che ammirare la natura nelle sue sfere più intime sia uno dei più grandi privilegi a cui noi esseri umani non dovremmo mai rinunciare. Entrare in sintonia con essa e percepirne i profumi e l’essenza di ogni suo aspetto. Amo la fotografia perché permette questa profonda interazione ed è un’esperienza che ti lascia il segno.

Giovanni Piccinini - un viaggio nella natura attraverso la fotografia

Desidero vivere determinati momenti e riprenderli nella loro massima espressione, nella speranza di riuscirne a trasmettere le mie stesse emozioni. Credo che tutto questo non sarebbe mai possibile senza una ricerca approfondita, esteriore e interiore. Tutto quello che ritrovo nella montagna, la protagonista di diversi miei scatti a cui devo molto e che spero mi insegni ancora tanto. Negli ultimi due anni mi sto dedicando ad un  progetto personale  “Dreaming of my land” che intende rappresentare la sfera più intima e meno fotografata del mio territorio, nel periodo invernale. Si tratta di un’area che riguarda soprattutto i Monti Sibillini e i Monti della Laga. Una zona ideale per intraprendere un percorso fotografico personale.

Giovanni Piccinini - un viaggio nella natura attraverso la fotografia

In che cosa consiste il tuo corredo fotografico?

Attualmente il mio corredo fotografico è composto da una fotocamera Nikon D600,  e da tre obiettivi:

Che rapporto hai con la post-produzione?

La post-produzione  rappresenta il completamento di un flusso di lavoro, che inizia sul campo e finisce in camera chiara. Personalmente preferisco dedicarmi  maggiormente alla fase di scatto,  ottimizzando il risultato ottenuto (RAW) al computer.

Giovanni Piccinini - un viaggio nella natura attraverso la fotografia

Come pianifichi e come si svolge una tua uscita fotografica in mezzo alla natura?

Ritengo che la pianificazione rappresenti una parte importante della fotografia paesaggistica, ma non costituisce di per sé una garanzia di risultati.  Lo studio del territorio rimane una delle fasi antecedenti che prediligo, poiché mi permette di conoscere approfonditamente un luogo, cercando di fotografarlo nel miglior modo possibile. Generalmente dedico molto tempo a questa fase, visionando mappe topografiche (a media-grande scala) dell’area scelta, studiandone anche il clima, le sue variazioni stagionali, la morfologia, l’incidenza della luce e il tipo di vegetazione. Le mie uscite non seguono sempre lo stesso percorso, a volte scelgo un punto di scatto e attendo il momento giusto per riprenderlo, altre volte preferisco lasciarmi ispirare dalle sensazioni vissute dal momento, muovendomi maggiormente intorno ad un’area circoscritta.

Giovanni Piccinini - un viaggio nella natura attraverso la fotografia

Ci sono fotografi che ti ispirano particolarmente?

Generalmente cerco di trarre l’ispirazione da me stesso e da ciò che mi circonda, ma allo stesso tempo seguo e ammiro fotografi come Hans Strand, Joe Cornish, Emmanuel Boitier, Heike Odermatt e i fratelli Haarberg, tutti autori dotati di una grande sensibilità fotografica.

Giovanni Piccinini - un viaggio nella natura attraverso la fotografia

Durante le tue uscite fotografiche, magari solo in mezzo alla natura, hai qualche aneddoto da raccontare?

Solo in alcune occasioni ho provato l’esperienza in solitaria, dove ho percepito l’essenza della natura nella sua purezza. Ritengo però che una giusta compagnia possa realmente salvarti la vita, soprattutto in particolari condizioni critiche. Nello scorso inverno mi trovavo immerso nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, quando fui sorpreso da un’intensa nevicata.  Ricordo ancora quei momenti concitati, dove persi quasi completamente la visibilità e nel giro di pochi secondi mi trovai immerso nella nebbia e da una tempesta di neve.  Riuscii a trovare la via di ritorno solo grazie alla presenza di alcuni alberi maestosi, che ricordavo di aver incontrato nel primo tratto del sentiero. Questa fu una grande fortuna, perché grazie a loro, ripresi la giusta direzione per tornare al punto di partenza.

Giovanni Piccinini - un viaggio nella natura attraverso la fotografia

Progetti futuri?

Parallelamente al progetto  “Dreaming of my land” sto portando avanti un altro percorso fotografico, mirato a far conoscere soprattutto le bellezze della meravigliosa campagna marchigiana, in parte ancora libera dall’urbanizzazione selvaggia. Inoltre ho in programma nuovi importanti progetti, che spero di poter realizzare nei prossimi mesi.

Giovanni Piccinini - un viaggio nella natura attraverso la fotografia

Dove possiamo vedere le tue immagini?

Potete visualizzare i miei ultimi lavori  sul mio sito personale.

Intervista a cura di Gian Luca Marino: Facebook | Twitter | Instagram