Tutorials

Light Painting: dipingi con la luce le tue foto

Se la fotografia significa “scrivere con la luce”, light painting significa letteralmente “dipingere con la luce“.

Ed in effetti si tratta proprio di utilizzare fonti di luce esterne come un pennello per produrre effetti su una fotografia.

Non aspettarti che il light painting produca fotografie realistiche. Anzi!!

Gli effetti che potrai ottenere con questa tecnica saranno certamente poco realistici, quasi fiabeschi! Ma potrai divertirti e scatenare la tua fantasia per modificare la realtà.

E i risultati ti lasceranno a bocca aperta.

Un esempio di light painting

Guarda le foto qui sotto: sono esempi  che ti aiutano visivamente a capire di cosa stiamo parlando.

Il principio è sempre lo stesso: utilizzare la luce per dipingere. Ma il contesto e i risultati sono molto diversi, e ti danno l’idea della ricchezza di applicazioni di questa tecnica.

Double Arch by Wayne Pinkston on 500px.com

 

Guarda questo esempio di fotografia notturna! Utilizza la tecnica del light painting in questa situazione di luce non sufficiente, e aiuta ad aggiungere luce in più, in modo creativo. In questo modo bilancia uno scatto notturno pitturando con la luce. Nello specifico, è stata aggiunta luce pitturando le rocce in primo piano.

Il light painting è usato soprattutto nella fotografia notturna.

My bike! by Khatawut Chaemchamras on 500px.com

 

Questo è un altro esempio di applicazione di pittura con la luce: come vedi puoi creare anche oggetti, con una pennellata di luce più precisa.

October Skeletons by Darren Pearson on 500px.com

 

Puoi usare la torcia in modo creativo, fino a realizzare veri e propri “graffiti di luce“. Nell’esempio qui sopra, è stata utilizzata una torcia a led su uno sfondo buio, dopo avere impostato la fotocamera su bulb.

Light painting image of a Sea scene by Carin Harris on 500px.com

Qui sopra, invece, è stata utilizzata una torcia debole per creare i dettagli di un disegno che raffigura la balena e una barca a vela.

Light painting: cosa ti serve

Prima di decidere di fare qualche prova, controlla la tua fotocamera: è necessario che abbia la possibilità di lavorare con tempi di posa molto lunghi, compresa la modalità bulb, che permette all’otturatore di rimanere aperto anche per alcuni minuti.

Vediamo adesso insieme quale attrezzatura può servirti per realizzare un buon light painting:

  • Un treppiede robusto, molto stabile, che sia in grado di sostenere la tua fotocamera durante le pose più lunghe.
  • Uno scatto remoto, che eviterà le vibrazione del “click” quando schiacci il pulsante di scatto. Il telecomando wireless è di solito la scelta migliore per evitare il micro-mosso. Il telecomando wireless non costa molto, ma se non hai voglia di fare questo acquisto, puoi sempre usare l’impostazione autoscatto, che posticipa di alcuni secondi lo scatto.
  • Delle torce adeguatamente potenti per disegnare la luce; questi saranno i tuoi pennelli per poter pitturare le tue immagini.
  • Fonti di luce alternative alle torce: luci a led, o qualunque oggetto che emettendo luce possa fare al caso tuo.
  • Fogli di acetato colorati, che potrai applicare davanti al fascio di luce della tua torcia, per modificarne il colore.

In realtà poi, ed è questo il grande fascino di questa tecnica, tutto può essere utilizzato come fonte di luce: anche un tizzone del camino. Dipende dalla tua fantasia e dalle capacità tecniche che piano piano acquisirai.

abstract colorful background by Alex on 500px.com

 

Alcuni suggerimenti per realizzare il light painting

Se prima ti ho parlato della attrezzatura base necessaria per il light painting, vediamo ora qualche suggerimento per poter passare effettivamente alla pratica

  • Abiti neri; sembra una sciocchezza, ma in alcune situazioni sarai effettivamente tu il pittore davanti all’obiettivo. Dovrai muovere la torcia, o comunque il tuo fascio di luce; vestendoti di nero eviterai di comparire in foto.
  • Quando usi una torcia di notte mettiti in una posizione tale da non far arrivare la sua luce direttamente alla fotocamera.
  • Quando muovi la torcia, fallo in modo uniforme e continuo; i movimenti devono essere fluidi. E ricordati di non fermarti mai troppo su un soggetto, perché la sovrapposizione di pennellate può produrre un eccesso di alte luci, con il risultato di ottenere un effetto bruciato.
  • Messa a fuoco manuale; prima di scattare imposta la messa a fuoco manuale nel punto in cui successivamente pitturerai con la tua torcia.
  • Usa il live view per vedere il risultato di ciò che stai facendo.
  • Ricorda: il light painting si può utilizzare in situazioni in cui la luce è assente, oppure ce ne è poca. E’ il buio la tela su dipingerai.

Occorre avere pazienza e fantasia, così come è necessario maturare la giusta esperienza, perché:

  • A seconda dell’apertura del diaframma avrai pennellate più o menu sfumate e precise
  • A seconda della potenza delle torce utilizzate la luce che otterrai sarà più o meno intensa.

Light painting: errori da evitare.

Questa tecnica fotografica di dipingere con la luce è molto personale; potrai quindi provare diverse applicazioni liberamente, dando sfogo alla tua fantasia.

Ci sono però due errori molto comune che ti consiglio assolutamente di evitare:

  1. Corretta esposizione dello sfondo: quando scegli uno sfondo su cui andare poi a pitturare, se il tuo obiettivo sarà quello di far comunque risaltare l’ambiente al quale aggiungerai delle pennellate, ricordati di esporlo correttamente. Altrimenti perderai una parte importante della tua fotografia. Ovviamente lo stesso consiglio vale anche se lo sfondo non è importante, e quindi se ti interessa solo evidenziare i disegni fatti con la tua fonte di luce; anche in questo caso ricordati di esporre in modo corretto.
  2. Attento a non sovraesporre: se ti soffermi troppo su un punto, con tempi di esposizione molto lunghi, avrai come risultato una macchia bianca, visto che il sensore incamererà troppa luce.

 

Light painting: comincia a sperimentare

Come ti ho già accennato prima, per avvicinarti alla tecnica del Light Painting è fondamentale sperimentare.

Puoi sperimentare innanzitutto diverse fonti di luce e vedere quale è la loro resa. Prova e continua a provare fono ad ottenere l’effetto che preferisci; in questo modo potrai controllare la luce nel modo a te più congeniale.

Scegli un luogo buio, quello sarà il tuo sfondo. Puoi decidere di iniziare da un luogo in cui si trova una struttura che vuoi rientri nella tua foto (ad esempio un bel palazzo, un albero). Puoi illuminare con una torcia alcune parti di quell’oggetto che altrimenti rimarrebbe al buio.

Diversamente cimentati in semplici disegni con la luce: un fiore, un cuore, una scritta…

Ti consiglio di creare, prima di di pingere su una foto con la luce, uno o più  skecth su un foglio di carta della foto che vorrai ottenere.

Molti miei allievi fanno un po’ di resistenza, perché si preoccupano del fatto che non disegnano bene. Fregatene! Quello che importa è che la foto venga bene, e disegnare prima l’effetto che vuoi ottenere ti aiuterà a farlo.

Conclusioni sul light painting

In questo articolo abbiamo affrontato tutte le basi del light painting:

  • Che cosa è
  • Quali sono solo le sue applicazioni
  • Quale attrezzatura è necessaria per realizzarlo
  • Alcuni consigli pratici per la sua realizzazione

Inoltre, abbiamo visto alcuni interessanti esempi di fotografi di light painting esperti.

Se poi vuoi approfondire ulteriormente, ti consiglio questo classico manuale di lightpainting

Quindi, non essere timido e prova a cimentarti anche tu: il light painting è una tecnica affascinante e dalle mille sfaccettature, ideale anche per sviluppare la tua creatività.

Libera allora la tua fantasia! Potrai divertirti e lasciare  bocca aperta i tuo amici.

Magari all’inizio non otterrai foto come quella che vedi qui sotto, ma ti darà sicuramente grandi soddisfazioni.

Cosa aspetti allora?

IMG#12103|012 - Relax. by Andrea Gambula on 500px.com

 

Lascia un tuo commento

Leave a reply