Manfrotto BeFree Advanced Twist: fotografia di viaggio in tutta leggerezza

La fotografia di viaggio è certamente un’esperienza affascinante alla quale tutti, almeno una volta, abbiamo provato ad avvicinarci. Tuttavia, per realizzare delle fotografie valide, non serve solo una discreta preparazione tecnica e un buon progetto di base. Se, ad esempio, devi arrampicarti, guadare un fiume o semplicemente camminare per ore con lo zaino in spalla, è fondamentale avere al seguito un’attrezzatura che ti consenta di muoverti il più agilmente possibile.

Come si fa? Con i nuovi Manfrotto BeFree Advanced, ideali per i fotoamatori evoluti e per i professionisti che cercano il massimo della leggerezza e una buona affidabilità in termini di stabilità.

treppiede, Manfrotto Befree Advanced Twist

Manfrotto Befree Advanced in due modelli

La nuova gamma Befree Advanced propone due diversi modelli, classificati in base al meccanismo di bloccaggio delle gambe:

  1. il modello Twist (con sistema di bloccaggio M-lock) e
  2. il modello Lever (con bloccaggio QPL a leva).
Treppiede, Manfrotto Befree Advanced Twist

Particolare del meccanismo di bloccaggio gambe dei due modelli di Manfrotto Befree Advanced. A sinistra il modello Lever; a destra il Modello Twist

In questo spazio approfondiremo le caratteristiche della versione Twist.

E’ la prima volta che leggi questo blog?

scarica qui GRATUITAMENTE il nostro e-book!

Iscriviti alla newsletter e scarica il nostro manuale di consigli per migliorare la tua tecnica fotografica

 

Manfrotto Befree Advanced Twist: caratteristiche tecniche

Presentato da Manfrotto a Novembre 2017, il Befree Advanced – sia il modello Twist che il Lever – è un’evoluzione del suo predecessore. Se la versione precedente era pensata sostanzialmente per reflex entry-level o mirrorless, il nuovo Manfrotto Befree Advanced è in grado di sostenere carichi maggiori, come le fotocamere di medie e grandi dimensioni, pur rimanendo estremamente leggero. Di seguito, alcune delle principali specifiche tecniche del Manfrotto Befree Advanced Twist:

  • Peso: 1490 g
  • Materiale: Alluminio
  • Portata Massima: 8 kg
  • Altezza Minima: 40 cm
  • Altezza Massima: 150 cm (127 cm con colonna centrale retratta)
  • Lunghezza da chiuso: 40 cm
  • Tipo di testa: Testa a sfera
  • Diametro tubi gambe: 12 – 15.5 – 19 – 22.5 mm
  • Sezioni gamba: 4
  • Diametro base: 40 mm
  • Angoli gamba: 22° – 54° – 89°
  • Attacco superiore: Vite da 1/4 “
  • Tipo di base: 40 mm
  • Serraggio a sfera: Sì
  • Borsa di trasporto: Inclusa
  • Easy Link: Sì
  • Controllo della frizione: Sì
  • Tipo di gamba: Tubo singolo
  • Tipo di bloccaggio: Twistlock
  • Temperatura Massima: +70°
  • Temperatura Minima: -30°
  • Rotazione Panoramica: 360
  • Tipo di piastra: 200PL PRO
  • Rilascio rapido: Sì
  • Upper Disc Diameter: 40mm

 Rispetto al modello con blocco a leva, la versione Twist guadagna 100g in leggerezza e probabilmente anche qualcosa in termini di rapidità di utilizzo.

Il sistema di bloccaggio M-lock è veramente istantaneo: una semplice rotazione di 90° innesca l’apertura/chiusura della gamba.

I migliori treppiedi 2018   Trova il miglior prezzo su
Manfrotto BeFree Advanced TwistAmazon
Gitzo GK 1555T-82TQDAmazon
Andoer Q-666 ProAmazon
Rollei C5iAmazon
Manfrotto MK055XPRO3-3WAmazon
Mefoto RoadtripAmazon
Rollei Compact TravelAmazon
K&F TM2534Amazon
MeFoto GlobetrotterAmazon

 

Manfrotto Befree Advanced Twist: principali innovazioni

Il Manfrotto Befree Advanced Twist garantisce una perfetta aderenza su tutti i tipi di terreno, mantenendo la fotocamera stabile e pronta all’uso. Questo modello introduce inoltre un nuovo meccanismo di chiusura intorno alla testa (Twist lock) che non ha parti sporgenti, ottenendo il massimo della compattezza.

treppiede, Manfroffo Befree Advanced Twist

Manfrotto Befree Advanced Twist visto da chiuso

 

Il modello Twist è dotato di una testa a sfera in alluminio 494 (di piccole dimensioni ma molto robusta) e dispone di tre manopole indipendenti:

  1. Una principale per la gestione del serraggio della sfera
  2. Una per il controllo della frizione(regola la tensione della sfera in modo da garantire un perfetto equilibrio dell’attrezzatura)
  3. Una indipendente panoramica, che mantiene l’orizzonte piatto e sposta la fotocamera orizzontalmente.

La testa monta una piastra unica, compatibile con gli attacchi standard più diffusi (Manfrotto RC2 e Arca-swiss). In questo modo, con la piastra fissata alla fotocamera, quasi tutte le teste Manfrotto possono essere settate senza smontare nulla.

 

Treppiede, Manfrotto Befree Advanced Twist

Testa del Treppiede Manfrotto Befree Advanced

Un’altra interessante qualità dei nuovi Befree Advanced – e quindi anche del modello Twist che stiamo analizzando – è il selettore ergonomico per l’angolo di gamba, ideato per fotografi sia mancini che destri. Per regolare l’angolazione è sufficiente azionare un nuovo meccanismo di sblocco, direttamente con il pollice della mano con la quale si impugna. La presenza del selettore assicura una prospettiva di ripresa facilmente modificabile, così come l’altezza del treppiede, senza correre il rischio di perdere la messa a fuoco sul soggetto.

Anche la struttura portante, fondamentale per la stabilità del cavalletto, è stata riprogettata per garantire una migliore stabilità sui terreni irregolari e si è arricchita della filettatura Easy Link, tramite la quale è possibile collegare al treppiedi eventuali accessori, come luci o pannelli riflettenti: una possibilità fino ad oggi negata ai treppiedi di dimensioni ridotte.

treppiede, Manfrotto befree Advanced Twist

Particolare del Manfrotto Befree Advanced Twist

 Manfrotto Befree Advanced: pro e contro

Come si comporta il Manfrotto Befree Advanced Twist sul campo?

Se sei abituato a portare con te treppiedi estremamente ingombranti per le tue fotografie di viaggio, certamente apprezzerai da subito la leggerezza e la portabilità del nuovo Befree Advanced. In più, nella versione Twist, l’apertura e la regolazione delle gambe è rapidissima grazie al meccanismo Twistlock.

La nuova testa in alluminio, nonostante le dimensioni ridotte risulta molto robusta, con un aggancio rapido ed efficace, che resta immobile anche in posizione verticale.

Unica pecca è probabilmente il comportamento del cavalletto in situazioni di vento forte. Se utilizzato alla massima altezza consentita, infatti, le ultime sezioni delle gambe (le più sottili) sono soggette a piccole vibrazioni e quindi anche la fotocamera ne risentirà. Basterà però ridurne leggermente l’altezza per tornare a una completa stabilità.

Manfrotto Befree Advanced Twist: tanti buoni motivi per sceglierlo

Se stai cercando un treppiedi da viaggio, ma non vuoi caricarti di peso, il Manfrotto Befree Advanced Twist è il modello che fa per te. Siamo ovviamente lontani dalla solidità di modelli come il Manfrotto 290 XTRA (utilizzato per lo più in studio per via del suo peso superiore ai 2kg), ma è un compromesso eccellente in termini di portabilità, stabilità e settaggio intuitivo.

Naturalmente, prima di scegliere un qualsiasi treppiedi, è bene valutare il peso dell’attrezzatura fotografica che usi abitualmente (soprattutto il peso del corpo macchina con l’obiettivo montato) altrimenti il rischio di acquistare un modello non in grado di sostenerne il peso è concreto.

Ad esempio, per obiettivi fino a 200mm è più che consigliabile acquistare il nuovo Befree Advanced Twist (guadagnando in spazio e leggerezza), per lenti più pesanti invece è bene considerare modelli più robusti (sebbene più ingombranti!).

Manfrotto BeFree Advanced Twist: prezzo

Infine, non va dimenticata la questione budget. Per la tecnologia e la gamma di possibilità che offre, il modello Befree Advanced Twist ha anche un prezzo piuttosto accessibile, che si aggira intorno ai 170€ (puoi verificare qui): non male per il nuovo arrivato di casa Manfrotto.

Silvia Gerbino

Last update was on: 12 dicembre 2018 10:41
8 Total Score

User Rating: Be the first one!