Smettere di Essere Principiante – I progetti di fine corso

ABITASTE – Igor Fontanini

Introduzione

I ruderi, le testimonianze del passato, ci affascinano. Non a caso, già nel ‘700, si creavano giardini con dei ruderi finti, edificati già in forme decadenti. L’idea, in fondo, è quella del ricordo e dell’ammonimento: tutto scorre, il tempo passa, nulla è permanente. Così, anche la cosiddetta architettura vernacolare, quella minore, quotidiana, quando abbandonata e ridotta a rudere ci emoziona e ci fa riflettere. Igor ha trasformato le sue riflessioni in fotografie, con un progetto che potremmo definire di “architettura” ma che indaga anche quel fattore importante delle nostre vite che è appunto il tempo.

Artist Statement

Case un tempo abitate, ingressi non più percorsi, finestre dalle quali si affacciavano persone che ci hanno preceduto. Luoghi un tempo vissuti, dei quali la natura vuole tornare in possesso. Nella zona del bellunese, in Centro Cadore, ci si può imbattere in numerose abitazioni abbandonate. Alcune a partire dai primi decenni del ‘900, quando la realtà contadina ha cominciato a cedere il passo all’industria. La testimonianza che portano, e di cui bisogna prendere atto, è che l’unica costante di ogni realtà è il cambiamento. Ho voluto fissare uno sguardo su questi luoghi con la consapevolezza di incidere solamente in superficie una materia ben più vasta ed articolata che merita un’analisi più profonda.

Commento

Un lavoro che punta dritto all’aspetto emotivo, indagando le forme e i colori – spesso dimessi ma a volte sorprendentemente vivaci – di questi edifici dimenticati che non avendo particolare valore storico o archeologico vanno pian piano sparendo mentre attorno il mondo va avanti, come dimostra l’ultima foto in cui, nello specchio, vediamo i palazzi moderni. Il progetto di Igor dimostra una profonda conoscenza della fotografia e del suo linguaggio.

Tags:

Reflex-Mania
Logo