Il Triangolo dell’Esposizione: Come si Usa

Il triangolo dell’esposizione è la base della conoscenza che devi avere per scattare una fotografia. Scattare una foto in modalità di scatto semiautomatica o manuale significa prendere confidenza con i  tre “parametri” che compongono il triangolo dell’esposizione, ovvero:

  1. Tempo di scatto
  2. Apertura del diaframma
  3. ISO.

Tutti e tre questi parametri sono strettamente collegati e dipendenti. E’ il modo in cui questi tre elementi si collegano tra di loro che porta alla realizzazione di una foto esposta correttamente.

La profondità di campo usata per creare l’effetto sfocato nelle fotografie.
Ma questo è solo uno dei strumenti creativi che hai a tua disposizione.
Scoprili tutti nel nostro Corso Completo di Tecnica Fotografica

Che cos’è una fotografia esposta correttamente? E’ una immagine nella quale non abbiamo né neri troppo chiusi, né bianchi bruciati; infatti in queste situazioni si perdono completamente i dettagli delle immagini. Per ottenere una fotografia esposta correttamente, quindi, l’esposizione deve rimanere all’interno della gamma dinamica del sensore. Occorre cioè trovare il giusto equilibrio tra tempo, diaframma e ISO.

E' la prima volta che leggi questo blog?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E SCARICA SUBITO IL NOSTRO E-BOOK GRATUITO

 

Considerato quanto ho accennato poco sopra, ovvero che i tre parametri sono collegati tra di loro, al variare di uno di questi, cambiano anche gli altri.

In questo articolo vedremo un breve accenno su tempo di scatto, diaframma, e ISO; a cosa servono, come si impostano. E infine vedremo la correlazione tra questi tre parametri.

1. Tempo di Scatto

Il Tempo di scatto, o velocità di scatto, o tempo di esposizione, misura la quantità di tempo durante la quale rimane aperto l’otturatore.

E’ un parametro estremamente importante per la corretta esposizione di una fotografia. E per farlo lavora insieme all’ Apertura del Diaframma e alla Sensibilità ISO. Ma non solo, è un parametro che mi piace definire “creativo“, perché permette di ottenere effetti particolari di movimento dei soggetti.

Triangolo dell'esposizione: Bambini su giostra che gira. Foto nitida e che accentua il movimento grazie al tempo di scatto
Il parametro del tempo di scatto ha reso il movimento della giostra che gira. Contemporaneamente la foto è ben esposta. (@t.tomsickova-Depositphotos)

2. Apertura del Diaframma

Il Diaframma misura la quantità di luce che arriva al sensore durante lo scatto di una fotografia. Se scatti con un diaframma molto aperto entra più luce, che raggiunge il sensore. Fisicamente è un semplice anello di lamelle che si apre e si chiude, ma la sua importanza è di gran lunga superiore. L’apertura del diaframma, infatti, oltre a regolare la quantità di luce che raggiunge il sensore, e quindi partecipare alla corretta esposizione delle foto, incide sulla profondità di campo.

Triangolo dell'esposizione: parametro Diaframma: schema che rappresenta l'apertura del diaframma
Il diaframma è il secondo parametro del triangolo dell’esposizione. Qui puoi vedere uno schema che rappresenta quanta luce raggiunge il sensore in base all’apertura del diaframma.

3. Sensibilità ISO

Gli ISO indicano la sensibilità del sensore alla luce.

Se il valore ISO è basso, il sensore è meno sensibile e reattivo. Quindi occorre più luce per illuminare correttamente la scena. Per farlo occorre agire su Diaframma e Tempo di scatto.

Se il valore ISO è alto, il sensore è più sensibile. In questa situazione occorre meno luce per illuminare la scena. E per ridurla si deve agire su Diaframma e Tempo di scatto.

In conclusione, devi alzare gli ISO quando c’è poca luce, e abbassarli quando ce n’è troppa.

Triangolo dell’Esposizione: come funziona

Per poterti spiegare nel modo più semplice possibile cos’è il triangolo dell’esposizione, userò una delle tante metafore che sono molto conosciute: la finestra e la luce.

Immagina che la fotocamera sia una finestra.

Il diaframma è la grandezza della finestra: più è grande e più passa luce. Il tempo di scatto è il tempo in cui le persiane restano aperte: se restano aperte più a lungo entra più luce. Se restano aperte per un breve tempo entra meno luce a illuminare la stanza. Ma a questo punto manca un terzo parametro: gli ISO. Ipotizza di essere all’interno della stanza e di indossare un paio di occhiali che hanno la funzione di sensibilizzare la ricezione della luce (come gli ISO).

Per illuminare con più luce la stanza cosa puoi fare?

  • puoi aumentare gli ISO, aumentando quindi la sensibilità del sensore alla luce e facendo sì che ne accolga di più. Più aumenti la sensibilità ISO, più aumenta la sensibilità alla luce.
  • puoi allungare il tempo di scatto: più a lungo resta aperto l’otturatore, più luce entra e colpisce il sensore.
  • puoi aprire di più il diaframma: quando è più aperto entra più luce.
Triangolo dell'esposizione: rappresentazione grafica
Rappresentazione grafica del triangolo dell’esposizione: alla base il tempo di scatto (shutter speed) , sul lato destro la sensibilità ISO; sul lato sinistro l’apertura di diaframma .

Questi tre parametri del Triangolo dell’Esposizione si possono variare e si condizionano a vicenda.

Ad esempio:

  • Se aumenti l’apertura di diaframma, non avrai bisogno di impostare tempi di scatto molto lunghi, perché sarà già il diaframma a far entrare tanta luce. Ovviamente cosa ti può aiutare a trovare il corretto equilibrio tra i due parametri? L’esposimetro. Se vuoi approfondire le tue conoscenze sull’esposimetro puoi leggere questo articolo.
  • Viceversa, se usi un tempo di esposizione lungo, avrai bisogno di abbassare gli ISO, oppure di chiudere il diaframma, perché una quantità elevata di luce colpirà il sensore.

Insomma, come avrai capito, occorregiocare” sulla relazione tra ISO, Tempo di Scatto e Diaframma per trovare l’equilibrio.

Abbiamo già accennato che la relazione di questi tre parametri impatta sulla esposizione, ma non solo; tra poco vedremo che può cambiare molto anche l’aspetto di una immagine.

I tre parametri: effetti sull’immagine

Abbiamo detto finora, e spiegato con la metafora della finestra, che cambiando i parametri del triangolo dell’esposizione riusciamo a ottenere una corretta esposizione e quindi una fotografia ben esposta.

Ma il triangolo dell’esposizione non agisce solo sulla corretta illuminazione di una immagine; influisce anche su quella che sarà la resa, intesa come aspetto finale dell’immagine.

Se ad esempio vuoi ottenere un effetto particolare nell’immagine che vuoi fotografare, dovrai agire su tempo o diaframma. Ma farlo porterà a delle conseguenze, ovvero a un disequilibrio nell’esposizione. Disequilibrio che dovrai necessariamente correggere agendo sugli altri parametri.

Entriamo nel vivo di ciò che ho detto: 

  • Iniziamo dall’apertura di diaframma: se vuoi ottenere una fotografia con una profondità di campo ridotta, per avere il soggetto in primo piano a fuoco e lo sfondo sfocato, devi agire sull’apertura del diaframma. Se aumenti l’apertura del diaframma (lo imposti cioè su un numero piccolo) ottieni l’effetto voluto e riduci la profondità di campo. Allo stesso tempo, però, fai entrare più luce, e devi di conseguenza agire accorciando il tempo di scatto, e/o impostando una ridotta sensibilità ISO.
Esempio di profondità di campo ridotta. Per mantenere una buona esposizione, in base al triangolo dell’esposizione il fotografo ha dovuto equilibrare il valore del diaframma con quello di Tempo di scatto e ISO. (@AndreasZemdl- Depositphotos)
  • Il tempo di scatto, invece, influisce sia sulla nitidezza di una immagine, che sul movimento. Se vuoi ottenere una fotografia perfettamente nitida e priva di micromosso, devi sempre impostare tempi di scatto corti. In questo caso, il rischio è che non arrivi abbastanza luce al sensore, e che l’immagine risulti un po’ scura (sottoesposta). Puoi ovviare al problema aumentando la sensibilità ISO; oppure, aumentando l’apertura del diaframma (tenendo però conto che il diaframma influisce sulla profondità di campo). Lo stesso vale per il movimento: se vuoi congelare l’azione di un soggetto devi usare tempi cortissimi. Ma in questo caso rischi una foto sottoesposta e devi compensare con gli ISO aumentandone la sensibilità, e con una più ampia apertura di diaframma. Se invece vuoi ottenere effetti particolari ,come il panning (se vuoi sapere di più leggi l’articolo sul panning), che richiedono tempi di scatto molto lunghi, corri il rischio di ottenere una fotografia sovraesposta e devi agire chiudendo il diaframma (e/o abbassando gli ISO).
In questa immagine è stato utilizzato un tempo di scatto molto corto, che ha permesso al fotografo di bloccare il movimento. Inoltre la foto è perfettamente esposta, perché i restanti parametri del triangolo dell’esposizione sono stati impostati di conseguenza, per ottenere il giusto equilibrio tra loro. @depositphotos
  • La sensibilità ISO: è il primo parametro da impostare e va scelto in base alla quantità di luce presente sulla scena. Il valore ISO indica la sensibilità del sensore di saturarsi di luce. In concreto: Se la scena è molto luminosa, posso impostare ISO bassi. Se invece la luce scarseggia, ho bisogno di aumentare la sensibilità del sensore affinché catturi la maggior parte di luce possibile presente sulla scena.

Conclusioni

E’ davvero molto importante imparare a gestire al meglio il triangolo dell’esposizione, e quindi ISO, Tempo di scatto e Diaframma per “domare la luce a tuo piacimento”.

Per farlo occorre molto esercizio. Qui ti ho dato tutte le informazioni teoriche in merito alla tecnica. Ma vanno affiancate alla sperimentazione sul campo. Il mio consiglio, perciò, è di prendere la tua fotocamera e uscire a scattare. Solo provando e riprovando potrai mettere in pratica sul campo ciò che hai imparato.

Così riuscirai ad impostare con sicurezza i parametri del triangolo dell’esposizione in base alle condizioni di luce che ti trovi ad affrontare e che cambiano da foto a foto.

-8% AmazonBasics - Treppiede leggero estensibile fino a 1,52 m, con custodia
22,88 25,07
ACQUISTA
Amazon Amazon.it
-3% Nikon D3500 Fotocamera Reflex Digitale con Obiettivo Nikkor AF-P 18-55, F/3.5-5.6G VR...
540,00 559,00
ACQUISTA
Amazon Amazon.it
-14% Canon EOS 250D (24,1 Megapixel, display orientabile da 7,7 cm (3 pollici),...
685,05 799,00
ACQUISTA
Amazon Amazon.it
Last update was on: 1 Marzo 2024 12:48
Reflex-Mania
Logo